START UP WEBINAR -27 gennaio 2021

Mercoledì 3 Febbraio 2021

START UP WEBINAR -27 gennaio 2021

start_up.jpg Cosa sono le Startup, qual è la normativa che le regola, gli adempimenti e le agevolazioni previste.

Cosa sono le Startup, qual è la normativa che le regola, gli adempimenti e le agevolazioni previste. Parte da qui il seminario divulgativo promosso dall’Istituto Antonello e dalla Camera di commercio, nell’ambito del progetto “Educazione all’imprenditorialità” (PON 2014/2020), durante il quale Agata Denaro, funzionario camerale, e Maria Laura Vadalà, ufficio Pid della Camera di commercio, hanno illustrato agli studenti, in modalità web, il “mondo” delle startup in Italia e in Sicilia, soffermandosi anche sugli incentivi e gli incubatori esistenti.

Un’impresa viene definita “Startup innovativa” se si contraddistingue per lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico.

In Italia, le Startup iscritte alla sezione speciale del Registro delle imprese, ai sensi del D.L. 179/2012, sono 11.946. In Sicilia, sono 522, poco meno del 5%: al 1. Posto c’é Palermo con 168 startup, seguita da Catania (142) e Messina (92).

Nel suo intervento, Agata Denaro ha posto l’accento sugli aspetti amministrativi delle Startup dalla loro introduzione, operata nel 2012 con il DL 179 detto anche “Carta costituzionale delle STARTUP innovative”, sui requisiti richiesti dalla legge e sui benefici concessi dalla legge. Nello specifico, il funzionario camerale ha illustrato gli incentivi fiscali all’investimento nel capitale di startup innovative, l’accesso gratuito e semplificato al Fondo di garanzia per le PMI, la trasformazione in PMI innovative senza soluzione di continuità, l’esonero da diritti camerali e imposte di bollo, la raccolta di capitali tramite campagne di equity crowdfunding, i servizi di internazionalizzazione alle imprese (ICE), le deroghe alla disciplina societaria ordinaria, la disciplina del lavoro flessibile, la proroga del termine per la copertura delle perdite, l’esonero del pagamento del diritto annuale e dell’iscrizione al Registro imprese, la remunerazione attraverso strumenti di partecipazione al capitale. E, infine, ha portato all’attenzione degli studenti alcuni casi pratici di Startup, come la società Sferagricola.

Maria Laura Vadalà ha, poi, evidenziato come, negli ultimi dieci o quindici anni, il fenomeno delle Startup sia notevolmente cresciuto nel nostro Paese, rilevando come il 73,3% fornisca servizi alle imprese, in particolare produzione di software e consulenza informatica 35,6%; attività di R&S, 13,8%; attività dei servizi d’informazione, 9,0%.

Il Pid della Camera di commercio ha anche affrontato la tematica relativa agli incubatori d’impresa, la cui azione sostiene la Startup aumentandone il suo tasso di sopravvivenza, costituisce un ponte tra imprese innovative e aziende e, non da ultimo, accelera lo sviluppo economico di un territorio.

Infine, ha acceso i riflettori su alcune startup innovative come “MyLillo”, il nuovo food delivery tutto messinese nato a gennaio da un’idea di un team di giovani under 35, per poi parlare agli studenti dell’esperienza dell’ing. Rossella Vadalà che ha vinto, con la startup “Edypak”, il MEDFEST’ 2019, fase finale del Progetto Italia -Malta I KNOW – finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale, svoltosi nei giorni scorsi all’Università de La Valletta a Malta.

Ultima modifica: Mercoledì 3 Febbraio 2021